Chiese di Siena

Le Chiese

Il centro storico è ricco di luoghi di culto ed edifici religiosi di diverse epoche: gotica, romanica, rinascimentale. Molte sono aperte al pubblico e si possono visitare gratuitamente.
Ecco le 5 da non perdere:

DUOMO DI SIENA – CATTEDRALE DI SANTA MARIA ASSUNTA

Luogo di culto ed edificio religioso più importante di Siena è uno dei maggiori esempi di stile romano-gotico italiano. Realizzato intorno al XII secolo e trasformato in Basilica nel XIII, ha una struttura a croce latina, una cupola e un campanile.

La facciata è tutta in marmo bianco con alternanze rosso Siena e verde, con ricche decorazioni scultoree. All’interno si trovano preziose opere di Bernini, Donatello, Michelangelo e Pinturicchio. Sotto il Duomo la Cripta, con importanti affreschi della scuola senese del Duecento. Famoso anche il Battistero di San Giovanni al di sotto delle campate finali del coro del Duomo, con i suoi pregiati decori e la sua fonte battesimale a cui lavorarono Donatello, Ghiberti e Della Quercia. Dentro il Duomo è ospitata anche la Libreria Piccolomini e il Museo dell’Opera del Duomo. (www.operaduomo.siena.it)

BASILICA DI SAN CLEMENTE IN SANTA MARIA DEI SERVI

Situata sul colle che domina Valdimontone , fu realizzata in tre secoli e terminata nel Quattrocento. Ha una facciata semplice, un imponente campanile e interni ricchi di opere tra cui la famosa Madonna del Bordone di Coppo di Marcovaldo, la Natività della Madonna di Manetti e altre opere di Segnai, Lorenzetti, Di Bartolo, Memmi.

CHIESA DI SAN FRANCESCO

Costruita nel XIII secolo in stile romanico fu ingrandita in stile gotico nei due secoli successivi. Ha un’unica enorme navata coperta da capriate e conserva all’interno la pisside con le Sacre Particole, ostie consacrate che dal 1730 a oggi restano integre e mai decomposte, un fenomeno ritenuto miracoloso dalla Chiesa cattolica.

BASILICA DI SAN DOMENICO

Realizzata nel ‘300, è una delle più importanti chiese di Siena e comprende anche un convento. La facciata è scarna, l’interno conserva le reliquie di Santa Caterina da Siena. Accanto si trova la Cappella delle Volte dove la mistica senese avrebbe compiuto alcuni dei suoi più importanti miracoli.

SANTUARIO E CASA DI SANTA CATERINA

Sorge nel vicolo del Tiratoio ed è riconoscibile dall’iscrizione “Sponsae Kristi Catherine Domus”. Nel santuario è inglobata l’antica casa natale di Caterina Benincasa. Da vedere all’interno la Chiesa del Crocefisso, da cui Caterina ricevette le stimmate, il glorioso oratorio, e la camera di Santa Caterina.

Per visitare altre chiese segui i percorsi del progetto Chiese aperte: http://www.viaesiena.it/it/chiese-aperte