Chianti: località limitrofe

Chianti

Chianti: località limitrofe


Il territorio del Chianti, con le sue “capitali” Firenze e Siena, abbraccia 70mila ettari di valli e colline e comprende per intero i comuni di Castellina in Chianti, Gaiole in Chianti, Greve in Chianti, Radda in Chianti e in parte quelli di Barberino Val d’Elsa, Castelnuovo Berardenga, Poggibonsi, San Casciano in Val di Pesa e Tavarnelle Val di Pesa.

 

Non solo i comuni del Chianti, ma anche i territori limitrofi sono ricchi di storia e arte, luoghi di antica bellezza, caratterizzati da una natura rigogliosa e generosa di prodotti e costellati di borghi, pievi e antichi insediamenti. Scopriamo le località limitrofe che meritano una visita.

 

Mugello

A nord-est di Firenze, è una vallata attraversata dal fiume Sieve e cinta da colline e monti. Interamente compreso nell’area fiorentina, ne fanno parte i comuni di Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Scarperia e San Piero, Vaglia e Vicchio.

 

Il Mugello si distingue per la sua ricchezza paesaggistica e naturale, da esplorare in bici e a piedi; inoltre presso il Lago di Bilancino a Barberino di Mugello si possono praticare numerosi sport acquatici e fare il bagno. Nel Mugello si trovano numerose ville e castelli appartenuti alla famiglia dei Medici, tra cui Parco e Villa Demidoff a Vaglia, Palazzo dei Vicari a Scarperia e Villa di Cafaggiolo a Barberino.

Si trova inoltre una fitta rete di musei organizzati come “Museo Diffuso” e dedicati all'arte, all'archeologia e agli aspetti naturalistici e antropologici del territorio (Per info: http://www.mugellotoscana.it/it/museo-diffuso)

 

Nel comune di Scarperia e San Piero si trova il Mugello Circuit, Autodromo Internazionale del Mugello. http://www.mugellocircuit.it/

Circuito Mugello autodromo

 

 

Prato

Poco distante da Firenze, è una delle città artisticamente più ricche della Toscana. Da visitare il Duomo dove si trovano il pergamo del Sacro Cingolo su cui Donatello eseguì il famoso rilievo di putti danzanti e la Sacra Cintola, importante reliquia religiosa. Il castello dell'Imperatore da cui godere la vista sulla città e le Ville Medicee.

 

Prato è anche città di eccellenze enogastronomiche: qui nascono i cantuccini e la bottega storica di Antonio Mattei è aperta dal 1858. (Per info: http://www.biscottimatteideseo.it)

A Prato puoi visitare anche il museo del Tessuto, l’industria tessile non è solo anima dell’economia ma anche della cultura e della fisionomia della città.

 

Arezzo

Suggestiva città dove rivivono ancora le atmosfere che ispiravano Petrarca e Piero della Francesca. Da visitare la chiesa di San Domenico con il crocifisso del Cimabue, la chiesa di San Francesco con dipinti di Piero della Francesca, il Duomo, famoso per le bellissime vetrate e Piazza Grande, nota anche per essere stata il set cinematografico de "La vita è bella" di Roberto Benigni.

Qui si trovano anche dimore di personaggi come Petrarca, Vasari e la fortezza Medicea circondata dai giardini del Prato.

 

Pistoia

Città medievale ricca di monumenti e opere d’arte romanica, gotica e rinascimentale, meno frequentata dai turisti classici ma molto interessante e piacevole da visitare a piedi. Meritano una visita Piazza della Sala sede del mercato e di altre botteghe storiche, Piazza Duomo con la Basilica di San Zeno, il Battistero di San Giovanni in Corte, la Basilica della Madonna dell’Umiltà con la cupola del Vasari e la “Pistoia sotterranea”, 650 metri di sotterranei posti sotto l’antico Ospedale del Ceppo.

 

Grosseto

Città più a sud tra i capoluoghi toscani, il suo centro storico è ancora completamente circondato da una cinta muraria e si trova a circa 10 km dal mare, nella cosiddetta maremma grossetana. Da visitare le mura medicee, il Duomo e i numerosi edifici religiosi e storici. A Grosseto si trovano due importanti testimonianze archeologiche: Rosselle, sito dell’antica città etrusca e romana che ha dato origine all’attuale e Scoglietto, area templare presso la frazione di Marina Alberese. Nei dintorni si trovano diversi parchi naturali e aree protette, come il Parco della Maremma e il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

 

Colle Val d'Elsa

Nel cuore della Val d’Elsa, cittadina arroccata su un colle, è strutturata in una parte bassa (“Colle bassa”) e una alta (“Colle alta”) ed è il più importante centro italiano di produzione del cristallo. Qui trovano sede i migliori maestri vetrai della Toscana, insieme a incisori e decoratori di cristalli. 

Per sapere tutto sul mondo del cristallo che a Colle Val d'Elsa rappresenta un vero e proprio stile di vita, si può visitare il sito del Consorzio del Cristallo e il Museo del Cristallo.

 

Da non perdere il Museo Civico e di Arte Sacra dentro Palazzo Priori: un'opera d'arte che racchiude eccezionali collezioni artistiche. Importante anche l'ex Conservatorio di San Pietro voluto da Vasari, il Teatro dei Varii, Palazzo Campana e il Convento di San Francesco.

 

Sovicille

Antico borgo toscano in cui il tempo sembra essersi fermato. Sorge nella valle del fiume Merse, lungo la Montagnola Senese. Antica è la sua storia, tra reperti preistorici e antichi insediamenti etruschi, romani, bizantini e longobardi. Diverse le chiese del secolo XII e XIII. Da vedere la Pieve di Ponte allo Spino, edificio romanico a tre navate, l'antico centro storico, la villa settecentesca Lechner, la chiesa di San Lorenzo e la chiesa di San Giovanni Battista.

A poca distanza il suggestivo Castello di Celsa che si trova nella campagna della Montagnola senese e domina il panorama da Siena fino al Monte Amiata.

 

Figline Valdarno

Comune alle porte del Chianti, dal 2001 sono stati ritrovati importanti reperti archeologici di epoca etrusca, un insediamentiìo del VII sec a.C. e frammenti di ceramiche e bronzi. Da vedere la Collegiata di Santa Maria fondata nel 1257, il Palazzo Pretorio di origine trecentesca, l’ex Spedale Serristori, la chiesa gotica di San Francesco, il monastero della Santa Croce delle Agostiniane e il Teatro Garibaldi.